Convegno distrettuale “Formazione e Innovazione” Castello di Bevilacqua 4 febbraio 2017

febbraio 5 | Posted by NORDEST | Approfondimenti, Attività Distretto, Convegni Distrettuali, Info Cultura Tags: , , ,
Gruppo relatrici

Gruppo relatrici

 

imprenditrici

Presentazione del Premio Bellisariohttp://www.larena.it/territori/bassa/raduno-del-distrettonordest-della-fidapacon-convegno-e-cena-1.5465781

 

Il 4 febbraio 2017 presso il Castello di Bevilacqua, Prov. Verona, si è tenuto il Convegno distrettuale Nord Est per il lancio del progetto Creativity Camp, voluto tenacemente dalla Presidente nazionale nell’ambito  della programmazione 2015/2017 per il sostegno all’ imprenditoria femminile, come momento qualificante della attività della FIDAPA BPWITALY. 

La presidente distrettuale Dora Paronuzzi, il suo Direttivo, il Comitato ad hoc Comunicazione, la Sezione di Legnago, le imprenditrici socie di diverse sezioni, le presidenti, hanno profuso entusiasmo ed energie per il successo dell’iniziativa, che ha visto un’affluenza significativa di socie anche di  sezioni  lontane. Il convegno ha voluto dare un segnale di cambio di rotta, si è percepita la necessità di essere più incisive nel sostegno alle attività imprenditoriali delle socie, non sempre adeguatamente sostenute.

Il Convegno ha puntato molto sul binomio formazione e innovazione, punto di forza della nuova strategia vincente per le imprese che non vogliono perdere le opportunità del mercato.

La dott. ssa Laura Turati, Presidente della Commissione P.O. della provincia di Verona ha presentato due progetti che vanno in questa direzione. Il primo è proposto dall’Università Ca’ Foscari ed è una  collaborazione che consente alle aziende di formare, rafforzandone le competenze, i propri dipendenti a tempo indeterminato nell’ambito di un Corso di dottorato di ricerca.
L’aggettivo “industriale” deve essere inteso in senso ampio “includendo tutti i settori del mercato del lavoro privato e pubblico, dalle imprese profit, alle istituzioni pubbliche, fino a ONG e istituzioni di tipo caritatevole o culturale”(Commissione Europea 2011).
Il percorso formativo viene costruito di comune accordo dall’azienda e dal Collegio docenti del Corso di dottorato coinvolto e prevede sia la frequenza di corsi universitari che lo svolgimento dell’attività di ricerca. Il dottorando viene seguito da due supervisori, uno accademico ed uno aziendale.
Per accedere a questa opportunità l’azienda deve inviare all’Ufficio Dottorato di ricerca ( graduate.school@unive.it) l’allegata manifestazione d’interesse, che verrà sottoposta all’attenzione del Collegio dei docenti. Questa è un’opportunità nuova che l’università offre al mondo del lavoro, un’occasione veramente in linea con il tema proposto dal convegno: formazione qualificata, che va a incidere con le scelte innovative necessarie in un mondo del lavoro che diventa sempre più selettivo. 

Anche il PREMIO “WOMEN VALUE COMPANY 2017 – INTESA SANPAOLO” va in questa direzione. La Fondazione Marisa Bellisario, in collaborazione con il Gruppo Intesa Sanpaolo, ha istituito il premio “Women Value Company 2017 – Intesa Sanpaolo”: un nuovo riconoscimento riservato alle piccole e medie imprese che si distinguono nel campo della parità di genere, attuando politiche e strategie concrete e innovative, per garantire a uomini e donne pari opportunità e riconoscimenti di carriera.

Il premio “Women Value Company 2017 – Intesa Sanpaolo” si rivolge alle imprese pubbliche e private di piccole e medie dimensioni (secondo i criteri della Raccomandazione della Commissione Europea 2003 361/CE), a prevalente capitale italiano e non appartenenti a gruppi, che abbiano registrato buone performance economico-finanziarie e che si siano distinte nell’applicazione di politiche di valorizzazione del lavoro femminile e di gestione della gender diversity: servizi di conciliazione famiglia/lavoro; iniziative volte a garantire ai dipendenti, uomini e donne, una serena gestione del loro tempo in azienda (benefit, voucher, asili nido interni,…); politiche flessibili di organizzazione del lavoro; politiche retributive di merito non discriminatorie; piani di sviluppo e valorizzazione delle competenze e carriere femminili, con ampia presenza di donne in posizioni manageriali o apicali.

Anche il progetto Creativity Camp vuole premiare le donne che hanno un’idea imprenditoriale vincente e le socie che gestiscono una loro impresa, per affiancarle e sostenerle.

Anna Amati, responsabile nazionale della Task Force Entreprneuship ha presentato il progetto, con entusiasmo e competenza, generando nelle presenti la sensazione che anche FIDAPA potrà programmare ancora nel futuro iniziative che la possano far diventare un’associazione leader nella promozione del lavoro femminile e del sostegno alle difficoltà che le donne devono affrontare nel mondo del lavoro indipendente. 
Le relatrici hanno evidenziato la loro esperienza lavorativa, le difficoltà che devono affrontare quotidianamente nella ricerca di nuovi mercati da conquistare ai loro prodotti, nelle speranze nel futuro. Tutte hanno dato una visione positiva della loro attività, e hanno generato nelle ascoltatrici presenti un positivo atteggiamento nei confronti dell’imprenditoria femminile, confermando la convinzione diffusa che veramente le donne hanno oggi la marcia giusta per percorrere la strada dell’impresa senza dubbi o ripensamenti.  In seguito le nostre socie imprenditrici hanno raccontato la loro storia imprenditoriale, i loro successi e i riconoscimenti ricevuti. E’ stato per noi un momento gioioso che abbiamo condiviso. La cerimonia delle candele ha concluso un’occasione  per stare insieme e far proprio  lo spirito che anima la nostra associazione, i suoi ideali, le sue speranze, e gli obiettivi, che sono ancora molti, da raggiungere. Una bella esperienza che ha visto la presenza della Presidente nazionale Pia Petrucci, di Anna Amati, già ricordata, e di Bettina Giordani, Responsabile nazionale del Comitato Comunicazione a cui va il mio ringraziamento per la professionale presentazione delle ragioni del Convegno e degli interventi delle relatrici. A tutti gli ospiti convenuti un grazie sincero per la loro partecipazione. (Ida Bressan)

FIDAPA profili relatrici (2)

FIDAPA.profili socie imprenditrici docx

La Sezione di Fidapa BPW Italy di Ferrara
Sostiene il progetto “Creativity Camp”

Sabato 3 febbraio si è svolto a Bevilacqua in provincia di Verona il Convegno organizzato dal DISTRETTO NORD EST FIDAPA BPW Italy sull’imprenditoria femminile a coronamento di uno sforzo importante di promozione, orientamento e supporto all’imprenditoria femminile.

Il tema dell’imprenditoria è stato affrontato con “occhi nuovi” e in maniera tutt’altro che scontata, dove è prevalsa la valorizzazione della specificità femminili, come l’intuizione, un’ottica diversa, l’innovazione e la creatività.  Ma come è stato possibile prendere in considerazione e rendere plausibili e attuativi progetti più vicini a “sogni nel cassetto” (anche se di carattere imprenditoriale) che proposte di concreta fattibilità ?

La risposta è il Creativity Camp:

Proposto e gestito dalla Task Force nazionale, presieduta dall’Arch. Anna Amati, Vicepresidente di Meta Group, socia della Sezione di Terni, con il supporto della Presidenza nazionale e del Comitato ad hoc Comunicazione, è un volano di fattibilità progettuale, che messo in moto, funziona da supporto per tutte coloro che vogliono mettersi alla prova e realizzare un sogno imprenditoriale: piccolo o grande, ambizioso o contenuto.

Presentato con le modalità del “concorso”, è aperto alle donne (non necessariamente socie Fidapa) che hanno un sogno imprenditoriale, anche se questo sogno non ha ancora le caratteristiche di un progetto. A queste donne Fidapa si affianca, con le sue strutture, con la sua esperienza associativa, con le competenze che può attivare, dando un concreto supporto ad ognuna (amministrativo, burocratico, informatico, di budget, di fattibilità, ecc.) aiutando, sostenendo fattivamente lo sviluppo e il varo del “sogno” imprenditoriale.

Ma non solo questo è emerso nell’incontro-presentazione di sabato, perché sono stati sviluppati temi relativi al fare impresa, all’aver fiducia e credere nelle proprie idee, ad essere sempre “sul pezzo”, in termini di aggiornamento e di formazione sulle nuove tecnologie, al “fare rete”, al saper comunicare bene tutto questo, perché il “mercato”, gli “investitori”, CI SONO! e, se ne sono messi a conoscenza, sono pronti con finanziamenti.

Interventi che hanno fortemente galvanizzato la platea, e hanno reso evidente, con testimonianze ed esempi, l’evoluzione di Fidapa in questi ultimi anni: da associazione più conviviale che progettuale, ad associazione di donne che persegue la propria realizzazione personale e professionale puntando sul valore della propria differenza e promuovendosi per le proprie eccellenze.
Un’associazione femminile che fa del riconoscimento della differenza di genere il suo obiettivo e il suo vanto e rende veritiero il senso del suo acronimo!

Negli ambiti della Comunicazione, dell’Imprenditoria, del Mentoring, così fondamentali per la valorizzazione personale e la promozione economica, e così fortemente perseguiti e sostenuti dall’attuale Presidenza Nazionale, la Sezione di Ferrara, allineata con lo Statuto e con le Linee Programmatiche, si riconosce e opera da tempo ottenendo risultati positivi e riconoscimenti unanimi. Con loro, tutta la Sezione è unita a proseguire in un cammino fatto di amicizia, progetti, obiettivi condivisi e Valori Comuni, per la Sezione di Ferrara e per tutta la Collettività.

(Inviato dalla Presidente Susanna Benetti)

Socie cerimonia candele

giovane arpista

Bettina Giordani e Loretta Doro

4

una socia di legnago

Loretta Doro - Cristina Mazzonetto

prima dell'accensione

lettura del messaggio nazionale

Intervento di Simona Zago 2

intervento di Fernanda Cappello

Intervento di Veronica Adami

INIZIO CONVEGNO

Anna Amati

RELATRICIPia PetrucciIIntervento di Veronica AdamiSaluto della Presidente Comitato Imprenditoria CC VIbettina Giordani Saluti della sindaca di Legnago

 

socie 2

Tags: , , ,