Incontri con l’Arte

ottobre 3 | Posted by SAN BONIFACIO | Approfondimenti, Attività Sezioni, Comunicazioni, Info Cultura Tags:

Saranno tre gli incontri organizzati dalla Fidapa sezione di San Bonifacio, con il patrocinio del Comune di San Bonifacio, che a far data dal 9 ottobre 2012 ore 20.30, ogni martedì sera, fino al 23 ottobre affronteranno temi quali la Dote, il Testamento e le Genealogie tra il XVII ed il XVIII secolo. Graziella Vetrioli, consigliera di sezione e titolare del negozio di Antiquariato “Astria”, che presso i suoi locali ospiterà i cicli d’incontri, impegnata in prima persona nell’organizzazione  dell’iniziativa sottolinea: ” la condizione della donna era talmente all’opposto di quella di oggi da suscitare stupore e sconcerto ed è utile parlarne perché una delle funzioni della storia è proprio quella di dare il giusto significato alle realtà del presente”.

Martedì 9 ottobre alle ore 20.30  il Prof. Massimiliano Bertolazzi, autore di varie pubblicazioni a carattere storico, pittore ed insegnante, introdurrà la prima conferenza dal titolo “Il toccamano e la Dote nei secoli XVII e XVII”. Per i pochi che non conoscessero la verve dell’esimio relatore non basti sapere che questi, dopo una formazione classica ed artistica, si è dedicato all’insegnamento, prima presso istituti magistrali poi in varie scuole medie della provincia di Verona, fino al 2011. Come insegnante ha dato forma, dal 1980, a molte attività fra le quali: “Adotta un monumento”, “Ciceroni studenti” e “Conoscere per conservare”. Fin da giovane si è dedicato all’attività pittorica ed ha partecipato a concorsi di pittura, ottenendo riconoscimenti nazionali e internazionali.

Appassionato di storia e cultura locale sarà lui stesso ad accompagnare le socie fidapine durante le visite  guidate previste per le giornate di sabato 20 ottobre e domenica 28 ottobre in quel di Monteforte d’Alpone alla scoperta di edifici storici e caratteristici delle nostre zone, quali  la chiesetta di Santa Maria Fossa Dragone, che un tempo ospitava l’immagine in legno della Madonna del Drago, ed il Palazzo Vescovile ancor’oggi custode di un affresco di Francesco Torbido.

 

 

Tags: