Sezione di Venezia

770px-Canal_Grande_Panorama2
Venezia: Canal Grande
Patrimonio Mondiale Unesco: 1987 – Venezia e la sua Laguna: “Rappresenta un capolavoro del genio creativo umano. E’ un eccezionale esempio di un tipo di costruzione e di complesso architettonico, tecnologico e paesaggistico a testimonianza di importanti tappe della storia umana. E’ un eccezionale esempio di un tradizionale insediamento umano e di occupazione del territorio e direttamente e materialmente legato ad eventi, tradizioni, lavori artistici e letterari d’eccezionale valore universale”.

Cariche della Sezione biennio 2013/2015

COMITATO DI PRESIDENZA

Presidente: Adriana Arban

Vice Presidente: Bruna Sergi Gard

Segretaria: Federica Favaro

Tesoriera: Anna Maria Molin

Past President: Daniela Rossi

CONSIGLIERE: Nadia Bordin, Annalisa Bruni, Matilde Caponi Arganelli, Caris Chitarro Troccoli, Marcella Farina, Alba Franzi, Dagmar Koberich Runca, Luciana Lecco Nonveiller, Paola Tavellin Bianchi, Maria Elena Tomat, Luisa Zorzetto

REVISORI DEI CONTI: Mariantonietta Gusma Rizzi, Silvia Borini, Antonella Bovo Luxardi

Contatti:

STORIA della Sezione

Sul finire degli anni Quaranta e agli inizi degli anni Cinquanta, Venezia, come molte altre città italiane, vive un periodo di ripresa economica e culturale dopo la conclusione del periodo bellico. Nel 1948 riapre, ad esempio, la Biennale d’Arte che, affidata alla cura illuminata di Rodolfo Pallucchini, propone panorami artistici di altissimo livello e, sempre del ’48 sono anche la riapertura della Fondazione Bevilaqua La Masa e la nascita della Collezione d’Arte Moderna Guggenheim, mentre il 1951 vede il costituirsi della Fondazione Cini nell’isola di San Giorgio Maggiore.
In un clima di tale fervore si attivano le migliori forze propositive e nasce anche la FIDAPA veneziana.
La sezione deve la sua ispirazione a due donne di forte personalità che presiedevano nel ’50 –’51, le sezioni di Firenze e di Milano: la fiorentina avv. Olga Monsani e la milanese prof.ssa Sofia Garzenti.  La prima, avvocato, puntava sulle rivendicazioni giuridiche delle donne e sulla valorizzazione professionale; la Garzanti, invece, guardava alla realtà effettiva del nostro paese, dove le donne senza qualifica erano in sovrabbondanza e si batteva per la protezione e la valutazione dell’artigianato, come primaria occupazione femminile. A Venezia queste due ottiche divennero complementari. Così avemmo l’impegno di Neera Gatti, ceramista di grande capacità e di animo generoso, che creò una famosa“Bottega-Scuola” ai Frari e quello di Bruna Forlati, professionista operante nel mondo della cultura cittadina che, insieme ad Eugenia Mandruzzato, diedero vita alla sezione. Prima Presidente fu proprio Eugenia Mandruzzato. Era la sera del 13 marzo 1952 e all’Albergo Europa, presenti il Procuratore Generale della Corte d’Appello, il Vice Sindaco avv. Pastega, il Direttore dell’Istituto Veneto del Lavoro comm. Dell’Oro, il dott. Forlati, Proto di San Marco, ed altre eminenti personalità cittadine, la Fidapa Veneziana iniziò il suo cammino.
Fra le associate molti nomi ancor oggi noti: Teresa Sensi, Toti Dal Monte, Ginevra Vivante, Susanna Mildonian, Lotte Frumi… Amiamo ricordare, in particolare, Magda Norfo, giornalista de “Il Gazzettino”, donna di grande temperamento che, accettando di collaborare alla composizione del nostro Notiziario (nato nel 1950 per iniziativa della allora Presidente Nazionale prof.ssa Maria Laetitia Riccio) lo trasformò da news-letter in giornale a cadenza trimestrale e ne divenne la Direttrice Responsabile dalla fine degli anni ’50 al 1969. La sede della Redazione era a Castello – Calle della Madonetta 5165. In quel decennio ella si avvalse della intelligente collaborazione della veneziana prof.ssa Anna Pallucchini e delle padovane dott.ssa Lidya Nanti e prof.ssa Cornelia Taboga Mora.
Purtroppo la calamità dell’eccezionale acqua alta, che colpì Venezia nel 1966, ci ha privato di quasi tutta la documentazione riguardo agli anni remoti, ma è comunque certo che la sezione ha operato ininterrottamente dal 1952 e si è distinta per impegno, tanto che ha offerto al Comitato di Presidenza Nazionale ben due segretarie nazionali: Vittoria Bullo in carica con due mandati consecutivi e Laura Marchiori incarica dal 1956 con tre mandati consecutivi. Cariche nazionali hanno rivestito nel tempo anche Tina Gasparini come Tesoriera per quattro mandati consecutivi, Gianna Santi come Revisore dei conti, Lydia Fuser Mandich come Presidente della Commissione Nazionale Musica, Maria Antonietta Gusman Rizzi come Presidente del Distretto nord-est e Revisore dei conti, Annunziata Delli Santi come Presidente della Commissione Nazionale Musica.
La Sezione, convinta assertrice dell’importanza dell’incontro dialettico fra associate, ha ospitato un Convegno Internazionale nel 1954, durante la presidenza di Eugenia Mandruzzato, un Congresso Internazionale nel 1996, mentre era presidente Anna Maria Tassinari Bellussi e un secondo incontro Distrettuale nel maggio 1999, presidente Rosa Maria Rossomando Lo Torto.(Tratto da LaFidapa e Venezia, 1952-2002 , a cura di Maria Paola Tavellin Bianchi , Presidente biennio 2000-2002;brochure stampata in occasione del cinquantesimo anniversario della Sezione)
Link della Sezione nell’ambito de sito del distretto: http://www.fidapadistrettonordest.org/tag/venezia/