FIDAPA BPWITALY : Seminario distrettuale a Vicenza su “Mentoring, Entrepreneurship e Comunicazione”

Marzo 20 | Posted by NORDEST | Attività Distretto, Convegni Distrettuali, Seminari Tags: , , , ,

Vicenza 19 marzo 2016VICENZA 19 marzo 2016  – Sala dei Chiostri di San Lorenzo in Piazza San Lorenzo

Seminario aperto e rivolto a tutte le Socie sul programma nazionale   Mentoring, Entrepreneurship e Comunicazione,   necessario per una conoscenza delle future attività che le Sezioni dovranno svolgere.

-Intervento della Chair Task Force Mentoring BPW Europe, Carla Laura Petruzzelli: presentazione del programma/formulari per l’attività di Mentoring

– Intervento programmatico della Referente distrettuale Task Force Entrepreneurship,   Esterina Idra
– Intervento Referente distrettuale Comitato ad Hoc Comunicazione,   Ida Castagna Bressan

La Presidente distrettuale dopo i saluti ha dato inizio ai lavori presentando la prima relatrice, la responsabile BPW Mentoring per l’Europa, la dott. Carla Laura Petruzzelli, socia della Sezione di Vicenza.

Carla laura petruzzelliLa Dott.ssa Carla Laura Petruzzelli ha presentato le sue competenze e le ragioni della scelta di divenire esperta Mentoring BPW, ricordando che la BPW International sviluppa l’attività professionale, la leadership ed il  business delle donne a tutti i livelli attraverso la tutela, il mentoring, networking, la costruzione di abilità e programmi di empowerment economico e progetti in tutto il mondo.  BPW vede il mentoring come un processo di apprendimento tra due individui (chiamato mentoring tandem: due persone in sella a una bicicletta per raggiungere insieme un obiettivo che hanno concordato). L’obiettivo è quello di fornire opportunità per l’allieva di sviluppare continuamente le sue abilità e la conoscenza, rafforzando in tal modo il suo successo.
Quali sono i passi da fare per diventare mentore ? Mentoring è una combinazione di molte cose che non possono essere apprese solo in teoria. Innanzi tutto chi desidera diventare mentore deve valutare con grande obiettività le proprie competenze cioè le proprie  conoscenze professionali,   le capacità di leadership, avere  anche una  possibile esperienza generale nel mondo degli affari e professioni. La conoscenza della lingua inglese è condizione primaria per poter essere accettate come mentor.
Mentoring è conosciuto da tutti i club e le federazioni come uno strumento di sviluppo del potenziale delle donne a tutti i livelli. I progetti esistenti di mentoring sono messi a disposizione per le informazioni dei club  BPW e per i soci.

mentorin per raggiungere gli obiettivi

Chiunque chieda di utilizzare  il mentoring deve rivolgersi alla responsabile della sua area per l’attuazione del programma e condurlo fino  alla fine. Mentoring è su base volontaria. Non ci sono quote da pagare.

Chair Task Force BPW : Marianne Plattner.
Chair Task Force BPW  Europa: Carla Laura Petruzzelli  [email protected]
Chair Task Force BPW Africa Adisa Titilola .

Moduli da compilare:

Mentoring Formulario per Mentor

Mentoring Formulario per Mentee

Progetto di mentoring 

La Dott. Esterina  Idra, Componente della Task Force Entrepreneurship del Distretto Nord Est ha presentato il PROGRAMMA 2015-2016 , già indicato nell’incontro a Bologna il 27 febbraio scorso. Tra le prime iniziative: raccolta dati sulle socie imprenditrici e le libere professioniste con partita IVA operanti nelle regioni del distretto. I  Richiede il nominativo di una socia imprenditrice che possa essere referente di Sezione per la TF. Una seconda attività  riguarda l’organizzazione di conferenze, convegni, tavole rotonde sui temi dell’imprenditoria ( novità bancarie, finanziamenti, mutui….),  per migliorare l’informazione sulle opportunità che le leggi offrono alle start up e all’imprenditoria femminile in generale. La calendarizzazione delle iniziative che era stata proposta a Bologna potrà essere più elastica nei tempi, ma dovrà comunque essere messa in atto per raggiungere l’obiettivo primario della TF  cioè ottenere l’iscrizione alla FIDAPA BPWITALY  di un numero più consistente di imprenditrici per avvicinarci ai requisiti richiesti  ai suoi membri dalla BPWInternational a cui FIDAPA  è affiliata.

Task Force Entrepreneurship
Anna Amati, Responsabile Nazionale ([email protected])
Esterina Idra, Componente della Task Force Entrepreneurship del Distretto Nord Est [email protected]

La Task Force Entrepreneurship  si pone l’obiettivo generale di promuovere la capacità imprenditoriale delle socie al fine di creare le condizioni di benessere e sviluppo economico necessarie per i territori, di facilitare lo scambio e le conoscenze tra le imprenditrici esistenti e le nuove (mentoring), di coinvolgere stakeholder nazionali interessati e capaci di accelerare tali processi, di raccogliere la giusta finanza necessaria.
Azioni della task force:
o Informazione e animazione capillare nei territori su entrepreneurship (facebook, sito, su iniziative/opportunità/bandi/eventi).
o Creativity camp per stimolare e verificare le idee imprenditoriali o Competizione start up nazionale per valorizzare la conoscenza o Informazione/formazione digitale, finanziaria, linguistica propedeutica alla creazione d’impresa.

L’ultimo intervento riguarda la Comunicazione. La responsabile distrettuale del Comitato ad hoc per la Comunicazione Ida Bressan ricorda le ragioni di questa decisione presa dalla Presidente Nazionale nel creare questo Comitato, raggiungere il risultato di fare della Fidapa un’associazione immediatamente riconoscibile,  che lavora sul territorio italiano con determinazione su temi di grande rilevanza sociale e culturale.

Successivamente  sono stati presentati i nominativi delle socie che hanno dato la loro disponibilità ad occuparsi di comunicazione nelle loro sezioni. Queste socie dovranno garantire la comunicazione interna nelle loro sezioni per quanto riguarda le iniziative del Comitato, contribuire alla realizzazione di documenti (foto, locandine, inserimento di materiale informativo nei social), e collaborare con le testate giornalistiche, facendo in modo che le iniziative di FIDAPA BPWITALY abbiano la massima risonanza sia sulla carta stampata sia on line. La relatrice affronta il tema della partecipazione delle Sezioni ai Social , che pare siano il canale privilegiato dalle sezioni per trasmettere le loro iniziative. Il Vademecum, al quale ci dobbiamo attenere,  offre molte informazioni in proposito e detta regole da rispettare. Da una indagine si è rilevato che 14 sezioni su 26 pubblicano su Facebook attraverso Fan Page, ma alcune non hanno ancora iniziato a postare le loro iniziative, altre postano soprattutto le locandine delle loro attività, altre ancora sono Gruppi chiusi. E’ necessario creare un format unico per le fan page, che si differenzieranno per i contenuti.   Sono presentate due iniziative a cui le sezioni dovrebbero aderire, la prima riguarda la Campagna promossa dalla BPWEuropa  per contribuire alla valorizzazione dei talenti delle donne e fare in modo che possano entrare nei Consigli di Amministrazione in numero più adeguato al loro valore e al  numero.

  http://www.bpw-europe.org/

Frontpage (1)

Equal Pay Day –

Equal pay day con dataLa seconda iniziativa riguarda l’Equal Pay Day, giornata della parità salariale, che si terrà il 9 aprile. Sarà importante dare visibilità al problema con attività esterne e con incontri informativi.

La Presidente distrettuale chiude l’incontro.

Tags: , , , ,