Firma della Carta di Milano presso il Padiglione Italia Expo 2015 da parte della FIDAPA BPW Italy e della BPW International

Ottobre 19 | Posted by NORDEST | Comunicazioni, Approfondimenti, BPW International Tags: ,

padiglione ItaliaMercoled’ 21 ottobre alle ore 10.30 presso il Padiglione Italia la FIDAPA BPWITALY, firmerà la Carta di Milano alla presenza dello staff organizzatore del Padiglione Italia. Sarà presente, in rappresentanza della Presidente Arch. Pia Petrucci, la Vicepresidente Caterina Mazzella.

La Carta di Milano, nata grazie ad un sistema inclusivo di confronto sui tanti temi, con il coinvolgimento di centinaia di attori della comunità scientifica, della società civile e delle istituzioni, deve diventare un’agenda politica.  I documenti ufficiali sono importanti, perché sono le basi su cui costruire relazioni e perseguire obiettivi. Oggi abbiamo una Carta di Milano aperta, che può essere migliorata. Certo, uno strumento come quello non può diventare una summa sulla sostenibilità applicata al sistema alimentare mondiale, ma quello della sostenibilità del sistema alimentare non è un tema accessorio. È il titolo dell’Expo di Milano 2015, perché “nutrire il pianeta” creando al tempo stesso “energia per la vita” significa questo: trovare una via sostenibile alla produzione di cibo per tutti i viventi.
Il 7 febbraio i lavori degli oltre 50 tavoli tematici aperti per costruire i contenuti della carta, si sono aperti con un messaggio del Santo Padre che ha chiarito che occorre una critica senza sconti ad un sistema orientato esclusivamente al profitto e che su quell’altare sacrifica anche l’etica di una politica che dovrebbe concentrarsi su un unico obiettivo, il bene comune. Oggi, a maggior ragione, non è pensabile che la Carta bypassi le parole di Francesco, perchè il 2015 non è solo l’anno dell’Expo, è anche l’anno di “Laudato Si’”, enciclica nella quale si legge (198): “La politica e l’economia tendono a incolparsi reciprocamente per quanto riguarda la povertà ed il degrado ambientale. Ma quello che ci si attende è che riconoscano i propri errori e trovino forme di interazione orientate al bene comune”.

Molto pensiero si sta dedicando in questi giorni alla Carta, molte organizzazioni stanno presentando al Ministro Martina e al Primo Ministro Renzi le loro osservazioni, e bisogna che questa energia si concretizzi in azioni di miglioramento e di provvedimenti concreti che – almeno a livello nazionale – possono far sì che le parole che diciamo definiscano le azioni che faremo.

 

———————————————————————————————————————————

Comunicato Stampa della BPWInternational
Mercoledì 21 Ottobre 2015 alle ore 10.30 avrà luogo la firma della Carta di Milano presso il Padiglione Italia Expo 2015 da parte della BPW International e della FIDAPA BPW Italy alla presenza della rappresentanza dello Staff Organizzativo del Padiglione.
L’International Federation of Business and Professional Women (BPW International), fondata nel 1930, è diventata una delle reti internazionali più influenti nel campo del business e delle donne impegnate nel lavoro, con affiliati in 95 paesi nei cinque continenti.
La BPW gode di stato consultivo presso l’ECOSOC e di stato partecipativo presso il Concilio Europeo. Le sue socie includono donne leader, imprenditrici, proprietarie di azienda, executives, professioniste e giovani donne in carriera.
L’impegno della BPW è apprezzato presso le Nazioni Unite dove è parte della Commissione sullo Stato delle Donne (CSW). È stata inoltre premiata con il Certificato di Messaggero di Pace dal Segretario Generale delle Nazioni Unite Javier Perez de Cuellar nel 1987. La rappresentante presso l’ONU Esther Hymer è stata nominata come una delle tre donne maggiormente impegnate nel lavoro della Commissione dal Segretario Generale Kofi Annan nel 1997.
Oggi la BPW continua la sua rappresentanza nei quartieri generali dell’Onu a New York, e a Vienna e Ginevra; è rappresentata anche presso gli uffici regionali (UNECA, UNECE, UNESCAP, UNESCWA, UNECLAC); UNESCO, UNICEF, ILO, WHO, UNCTAD, UNIDO, FAO, UN DPI; Council of Europe; European Women’s Lobby e continua a lavorare in stretto contatto con UNIFEM.
La BPW International sviluppa la professionalità, la leadership e il potenziale di business delle donne ad ogni livello tramite il suo patrocinio, lavoro di mentoring, di network e di skill building tramite programmi e progetti in tutto il mondo, come ad esempio il Meeting Internazionale BtoB Women in Ethic Business tenuto a Milano durante Expo 2015 e organizzato dalla sezione di Milano della Fidapa BPW Italy.
La BPW International è orgogliosa oggi di firmare la Carta di Milano: siamo convinte che le risorse del pianeta siano un patrimonio dell’umanità e che è uno dei compiti delle donne di tutto il mondo quello di combattere la fame e lo spreco con la passione e l’impegno che ci caratterizza.
La BPW International e la FIDAPA Bpw Italy supportano gli scopi della Carta di Milano e credono fermamente che sia necessario unire gli sforzi delle associazioni, delle istituzioni e dei cittadini al fine di raggiungere i Millennium Developments Goals come dichiarati dalle Nazioni Unite.
La Presidente Internazionale Yasmin Darwich autorizza Laura Caradonna, Past President della sezione Milano,come leader project del “BTOB WOMEN IN ETHIC BUSINESS” a firmare la Carta di Milano nel nome della BPW International.
Firma la FIDAPA BPW Italy, parte della BPW International, rappresentata dalla sua Presidente Nazionale Pia Petrucci, che accoglie e accetta le sfide e gli obiettivi della Carta di Milano. Si impegna così a continuare la lotta alla fame e allo spreco alimentare, lotta che è già parte dei numerosi progetti in atto da anni su tutto il territorio nazionale.
Milano, 16 Ottobre 2015

Tags: ,