Gabriella Dumas Burgato espone a Ferrara

Settembre 10 | Posted by NORDEST | Comunicazioni, Commissioni, Info Cultura Tags: , , , ,
“Sky Line – linea di confine “ Tecnica mista su tela 60 x80 )

“Sky Line – linea di confine “ Tecnica mista su tela 60 x 80

Riflessi

Riflessi a Venezia 120×120 olio e acrilico su tela

La Commissione Arte e Cultura del Distretto Nord Est della FIDAPA BPWITALY   è lieta di presentare le future esposizioni della socia artista della sezione di Porto Viro  Gabriella Dumas Burgato. Dumas espone le sue opere alla 7° Biennale internazionale di Ferrara nella mostra al Complesso Monumentale cinquecentesco di San Paolo – ex refettorio .

 La Biennale d’ Arte di Ferrara è una iniziativa culturale, giunta alla settima edizione, ideata e realizzata dalla Associazione Culturale Ferrara Pro Art , Presidente Paolo Orsatti, in collaborazione con Enti pubblici e privati, alla quale si accede solo su invito.
La mostra è stata inaugurata il 6 settembre e rimarrà aperta al pubblico dalle ore 16,00 alle 19,30 fino al 18 settembre. Tra le opere esposte dalla pittrice polesana spiccano : “Andromeda” tela che rappresenta la costellazione e richiama il mito della figlia di Cassiopea salvata da Perseo (Tecnica mista con inserimento di pietre- 80 x100) e la tela “Sky Line – linea di confine “ Tecnica mista su tela 60 x80 ) che rappresenta la contrapposizione fra oriente ed occidente.

I progetti si susseguono a pieno ritmo: dal 26 al 28 settembre Gabriella Dumas Burgato sarà presente al Festival Internazionale di Spoleto, con un dittico dal titolo “Riflessi a Venezia”. Le tele misurano cm 120×120 e rappresentano una visione fantastica della città di Venezia. Olio e acrilico su tela con inserti di resine.
Negli stessi giorni quasi in contemporanea sarà a Roma per il 27° premio internazionale Urbis et Artis ed esporrà presso il prestigioso settecentesco Palazzo Nobiliare Felletti.

L’ opera esposta è sempre un paesaggio veneziano dove si intravede San Giorgio. La misura del quadro cm.78×80 è una tecnica mista con inserti in seta. La rivista Urbis et Artis si è interessata alla attività pittorica di Gabriella Dumas con pubblicazione sulla rivista omonima. Ad ottobre, dal 17 al 24 sarà al Castello di Ferrara per la Biennale nelle Sale degli Imbarcaderi .
Il 24,25,26 ottobre è stata invitata ad esporre al Carrousel du Louvre a Parigi , prestigiosa location che ormai la vede presente per la quarta volta con varie opere.

gabriella dumas fotoGabriella Duma Burgato nasce a Contarina, nel cuore del Delta del Po, il 26/11/52 e inizia a dipingere già da giovanissima fino a che negli anni ’70 si diploma alla Scuola di Ferrara.
Frequenta lo studio pittorico del maestro adriese Alfredo Forzato. In quel periodo fa parte del nascente “Gruppo artistico Polesano” guidato dal maestro stesso ed espone le sue opere nelle varie mostre a livello locale.
Nel 1981 si apre a livello nazionale partecipando alla rassegna di pittura, scultura e grafica ” L’arte contro la violenza per la pace e la solidarietà” assieme ad artisti prestigiosi come Remo Brindisi: questa mostra itinerante la porterà ad esporre a Bologna, Roma, Pomposa, Treviglio e Lecco ed avrà il plauso dell’allora Presidente della Repubblica Sandro Pertini. Dal ’81 al ’85 partecipa a numerose mostre di grafica e pittura con successo di critica e pubblico e fa parte dell’associazione “Arte Nostra” di Padova.
Per motivi di lavoro si trasferisce in Grecia dove risiede per alcuni anni esponendo in varie città.
Ritornata in Italia nel “suo Polesine” fa parte del nascente gruppo artistico culturale “Art Factory” di Porto Viro, città in cui abita e lavora. E’ in questo periodo che inizia anche la sua attività come scultrice usando e amalgamando materiali vari con il supporto di resine speciali. Forme che entreranno anche nella pittura dando effetti tridimensionali alle sue tele. Nel 2006 riceve un Premio alla Carriera dal Presidente della Provincia di Venezia Mauro Boscolo Bisto.
Nel 2007 in occasione della mostra a Villa Widmann Rezzonico Foscari nella Riviera del Brenta il Presidente dell’ambito turistico di Venezia Renato Morandina dice “Mi complimento per l’intensità artistica dei suoi lavori. Da ammirare, ma anche da usare, sono gli oggetti delle emozioni tattili e degli stati d’animo forti che pur partendo da un nucleo centrale convenzionale si riformulano e sorprendono lo spettatore”.
Scrive di lei l’assessore alla cultura della provincia di Venezia Nicola Funari: “E’ una artista completa: passa da un genere all’altro con facilità e ci coinvolge: acquarello, grafica, pittura murale, scultura e da una tecnica all’altra utilizzando legno, marmo, resine, fibre tessili e variando i soggetti con la creazione di figure e paesaggi che esaltando la sua originalità fanno riflettere lo spettatore nello scoprire la vitalità, il calore, l’umanità che si esteriorizza dai quadri e dalle sculture…..L’evocazione delle esperienze della Dumas incide nella nostra mente il ricordo di qualcosa che, ad un tempo, rende l’artista partecipe delle sensazioni altrui e l’altrui parte del discorso artistico dell’autrice ed entra nel cuore e nella mente di chi guarda trasformandolo ad attore protagonista delle sensazioni dell’artista”. Dal 2012 Presidente del Gruppo Artistico – Culturale “Artisti del Delta “di Porto Viro.
Docente di disegno e pittura alla scuola media L. Brunetti di Porto Tolle per il progetto Enaip .
Arte terapeuta, ha condotto vari laboratori di arte terapia con i malati di Alzheimer nella Casa di Cura “Villa Agopian” di Corbola- Rovigo e per Coopselios ( cooperativa che lavora per istituzioni pubbliche e private) presso “Villa Tamerici” di Porto Viro per il Nucleo Alzheimer.(I.B.)

Tags: , , , ,