Relazione della Presidente Distrettuale Nord Est – Anno sociale 2011-2013

Luglio 27 | Posted by NORDEST | Attività Distretto Tags:

AnnaGiovannoni_gemellaggio Anche questo biennio è giunto alla fine ed è doveroso domandarci se il lavoro svolto ha rispettato le aspettative e il progetto iniziale. Ci eravamo proposte di lavorare su alcune linee guida, che tenessero conto della programmazione nazionale, da adattare alle richieste delle sezioni sul territorio: la formazione, la valorizzazione del lavoro femminile, la Democrazia paritaria, l’associazionismo, il contrasto alla violenza contro le donne, la visibilità della Fidapa attraverso i mezzi di comunicazione.

Lo scorso anno ci siamo dedicate soprattutto a promuovere la democrazia paritaria. Quest’anno il Distretto Nord Est ha lavorato molto sulla formazione delle socie e sul riconoscimento dei valori che stanno alla base del successo nella carriera delle donne, ha inoltre collaborato con la Componente distrettuale della Commissione Agricoltura nell’ attuazione del Progetto “Il valore aggiunto delle donne rurali in un’economia in crisi”, conclusosi con un convegno organizzato dalla Sezione di Ferrara, nel cui ambito il 13 aprile scorso è stato assegnato dal Distretto il Riconoscimento di merito Fidapa/Green 2013, ex aequo, a due imprenditrici agricole, che con tenacia hanno fatto crescere la loro azienda dando spazio alla sperimentazione e alla creatività. Non possiamo inoltre dimenticare il Riconoscimento regionale F.I.D.A.P.A assegnato ogni due anni dalle Sezioni dell’Emilia -Romagna . In questo biennio è stata premiata la stilista e imprenditrice Paola Frani, conosciuta a livello internazionale. Il premio “Vittoria alata”, edizione 2013, conferito dalla Sezione di Pordenone giovedì 23 maggio 2013 a Sabrina Vivan, comandante di volo civile, è nato anch’esso allo scopo di valorizzare le figure femminili del territorio nei settori dell’economia, dell’imprenditoria, dell’arte, della cultura e delle professioni. Altri attestati di merito: Premio di laurea BPW Italy – Fidapa – Udine 2013, rivolto a studentesse laureatesi presso l’Università’ degli Studi di Udine; Targa Fidapa/BPW Italy “ Donna creativa e singolare “, segno di riconoscimento ad una donna per la meritoria attività culturale e sociale nel territorio di Legnago.

Riconoscimento E_R _frani   100_8697 Vittoria alata 2013 Fernanda Cappello con la Presidente della Sezione di Pordenone Dora Paronuzzi 2013-05-10_lavori al femminile- Belluno

 

martelli untitled b loc-A4 CONVEGNO FIDAPA ECONOMIA IMPRESA , Sala E. Cacciaguerra , Banca di Cesena 100_8934 (1)

 

 

 

 

 

Tra le iniziative legate al tema nazionale che ci hanno maggiormente qualificato e gratificato vi è il Corso di perfezionamento post-universitario “Donne e Corporate Governance” ( Empowered Women Leading Policies), tenutosi il 21-22 giugno 2013 presso l’Accademia delle Scienze di Bologna, con la collaborazione dell’Associazione delle Docenti Universitarie, reso possibile per l’impegno organizzativo delle socie della sezione di Bologna. Rivolto ad un numero ristretto e selezionato di donne – socie FIDAPA per la maggior parte – e finalizzato alla formazione di profili esperti nei CDA delle società quotate in Borsa e nelle società a gestione pubblica, in attuazione della Legge 12 Luglio 2011 n°.120, questo Corso potrebbe essere il primo di un ciclo a cadenza annuale o biennale e ci auguriamo possa essere preso in attenta considerazione presso le Università del nostro territorio Nord Est anche per gli anni a venire.

Tra le tante iniziative segnalo il progetto “Che genere di cultura?” per una scuola di parità contro gli stereotipi, attuato dalla sezione di Venezia sul linguaggio pubblicitario e gli stereotipi nei messaggi veicolati dai media in relazione all’immagine della donna e all’universo femminile. Doveroso ricordare in questo contesto le numerose iniziative contro la violenza verso le donne proposte da quasi tutte le sezioni, che hanno utilizzato tutte le forme comunicative, dal teatro, alla letteratura, alla musica, al dibattito, in collaborazione attiva con le associazioni operanti con tali finalità nei loro territori.

faralli Molte anche le conferenze e le Tavole rotonde sul rapporto donna, politica ed economia, tema affrontato da quasi tutte le sezioni da diverse angolazioni: dalle strategie delle aziende per riuscire a competere nel periodo di crisi, a come promuovere lo sviluppo d’impresa. Ne sono derivate anche riflessioni sugli anni difficili che si prospettano, ma gli esseri umani, e i giovani in particolare, sono creati per la reazione e non per la rassegnazione e le donne hanno un ruolo attivo nelle nuove economie e nella democrazia diffusa, per il forte senso del futuro e del rispetto della vita che permette loro di giocare meglio e con più energia e coraggio un’ azione di contrasto alle forme distruttive dell’economia, per favorire altre forme più compatibili con l’eguaglianza delle opportunità, con un lavoro per tutti, con un futuro certo per i giovani.

E’ stato inoltre dimostrato che in tempo di crisi l’investimento in opere d’arte risulta essere altamente redditizio nel lungo periodo, tanto da far diventare l’arte stessa un “ bene rifugio anti-inflazione”. Ma si sono anche sviluppate idee per incoraggiare le giovani donne ad intraprendere professioni insolite, come l’imprenditoria femminile agropastorale e si è cercato di rispondere alla domanda: “Lavorare insieme si lavora meglio?”, per mettere in evidenza le differenze tra professioniste e professionisti e per mettere a confronto le professioni nell’ambito delle politiche della formazione e del frontespizio pieghevole x COMUNElavoro.

Il nostro distretto si è distinto anche in questo biennio per le importanti collettive delle socie artiste, che attirano sempre tanto pubblico qualificato. Ricordo in particolare le sezioni di Treviso, Trieste Storica e Padova, ricche di personalità artistiche già riconosciute a livello nazionale e internazionale, che si cimentano in tutte le forme d’arte, e con grande successo anche nell’artigianato di altissima qualità.

 

 

sala Ronchi pubblico Il 15 giugno 2013 si è tenuto a San Donà di Piave il Gemellaggio tra i Distretti Nord Est e Centro, alla presenza della Presidente Nazionale, avv. Eufemia Ippolito, della Vicepresidente Pia Petrucci e delle Presidenti delle sezioni di Terracina e Fondi. Durante il convegno che ne è seguito, “Incontro tra Agro Pontino e Veneto: il contributo di fatica e di coraggio delle donne della bonifica”, è stato presentato il libro della socia della Sezione di Fondi, dott.ssa Rosa Maiorino, «I pionieri del Salto di Fondi, Storie vissute e raccontate», in cui sono state raccolte le vicende di alcune famiglie venete emigrate nell’agro laziale, e precisamente nella zona di Fondi e Terracina negli anni trenta del secolo scorso.

Per brevità non è possibile menzionare tutte le iniziative, quindi si consiglia di consultare le Relazioni della Vicepresidente Carla Ciani, per quanto concerne il Tema Nazionale, e della Past Presidente Grazia Avezzù per il Tema Internazionale.

Nel congedarmi voglio ricordare con affetto e riconoscenza tutte le Presidenti di Sezione e le Socie del mio Distretto che tanto hanno lavorato in questo biennio per rendere sempre più visibile e apprezzata la FIDAPA BPWITALY .

Anna Giovannoni, Presidente Distretto Nord Est

San Bonifacio 27 luglio 2013

 

 

Tags: