Report Incontro distrettuale 15 novembre 2014

Novembre 20 | Posted by NORDEST | Attività Distretto, Circolari Distrettuali, Commissioni, Seminari Tags: , , , ,

Incontro Distrettuale con le Rappresentanti Distrettuali delle Commissioni FIDAPA – BPW Italy, le Presidenti di Sezione e le Corrispondenti di Sezione.

logo fidapaMestre – Hotel Tritone 15 novembre 2014 – L’incontro voluto dalla Presidente distrettuale Gabriella Vaglieri ha avuto lo scopo di rinsaldare i legami relazionali tra le Responsabili distrettuali delle Commissioni nazionali e le Presidenti di Sezione in vista della programmazione annuale 2014/2015.
La figura delle Presidenti di Sezione sarà oltremodo importante nel prossimo biennio, in cui il consiglio Distrettuale sarà composto da tutte le Presidenti e quindi sarà necessaria non solo una predisposizione al lavoro di gruppo, ma una formazione adeguata e quindi si raccomanda di individuare le figure giuste nelle sezioni. Il lavoro di gruppo è già iniziato in questo biennio con iniziative coordinate dal Distretto e realizzate con il supporto di più Sezioni: questo modo di impostare il lavoro solleva dalla responsabilità diretta la sezione che si trova ad essere partner di un progetto congiunto, per non trascurare l’aspetto economico che in tempi di crisi deve essere preso sempre in considerazione.
La Presidente distrettuale raccomanda il consolidamento delle relazioni con le Associazioni del territorio che abbiano obiettivi comuni con la FIDAPA e da questo rapporto di collaborazione dovrebbero essere escluse tutte quelle Associazioni definite Service, alle quali spesso diamo il patrocinio per iniziative che ci sono estranee. La Sezione di Udine e il Distretto Nord Est hanno dato inizio ad una costruttiva collaborazione con l’Associazione Italiana Donne Ingegneri e Architetti sui temi dell’ambiente e della tutela ambientale. Si auspica un evento distrettuale da organizzare congiuntamente con le attuali commissioni Agricoltura ed Ambiente e l’AIDIA con il coinvolgimento di studenti delle scuole medie superiori
La Presidente di Cesena e la Presidente di Treviso chiedono di divulgare l’informazione riguardo due eventi di Sezione (per Treviso iniziativa congiunta con San Donà) sulle tematiche della Carta dei Diritti della Bambina e sull’Associazionismo.
La Presidente Vaglieri comunica che i Distretti saranno chiamati a far conoscere e dare sostegno al Codice rosa, una task force contro la violenza nata nel 2009 a Grosseto, diffusa poi in tutta la Toscana e in altre regioni d’Italia. La stessa Presidente è stata convocata a Matera (Invito Convegno Codice Rosa-Matera) per una manifestazione alla presenza di figure istituzionali e rappresentanti del Governo. Di fronte ad una vittima di violenza si attiva una procedura che coinvolge varie professionalità. Ognuno sa, in primo luogo, aiutare e rassicurare la vittima, perché tutti conoscono i ruoli e i compiti degli altri e riescono in breve tempo a mettersi in relazione, con uno straordinario “effetto domino” (da cui prende il nome anche il libro edito da Pacini editore “Codice Rosa – Il magico effetto domino”), che coinvolge tutti gli operatori che quotidianamente lavorano e si scontrano con il tema della violenza. Codice rosa non tutela solo le donne, ma tutti i soggetti deboli quando sono vittime di violenza. Come movimento di opinione possiamo appoggiare l’iniziativa e contribuire a divulgare i suoi obiettivi, anche attraverso eventi che potranno coinvolgere le sezioni territorialmente, ma si spera con l’aiuto di più sezioni e commissioni ( la presidente si rivolge in particolare alla commissione Carta diritti della Bambina alla Commissione pari opportunità ed alla Commissione Igiene e Sanità con coinvolgimento di altre – tipo Dispersione Scolastica) di realizzare un evento distrettuale che comporti anche delle performance artistiche e musicali. La Presidente propone la performance teatrale ( lettura a leggio con accompagnamento musicale ) della Consulta Femminile di Trieste ( la presidenza e le organizzatrici dell’evento sono FIDAPA) e le performance di musiciste e cori femminili FIDAPA ( Verona, Val di Non , Pordenone …..)Manifesto Fidapa Codice Rosa

La presidente nel suo discorso introduttivo ha affrontato il tema della progettualità distrettuale e delle sezioni, riflettendo soprattutto sul tipo di iniziative da prendere, che siano coerenti non solo con le tematiche statutarie (Tema nazionale e internazionale), ma che comportino anche attività qualificate che forniscano competenze.
Ritiene esempi significativi i seminari PEP organizzati dalle socie Elisabetta Gregoric (Referente Commissione Formazione Sviluppo e Impiego) e dalla docente Dott.ssa Anna Cargnello (che ha acquisito il titolo di BPW P.E.P. Trainer), relativi all’organizzazione e alla programmazione del proprio lavoro, alla pianificazione dei propri obiettivi e alla gestione del tempo. Ritiene utili anche altre iniziative come il seminario English in Action, programmato per i primi mesi del prossimo anno e che sarà tenuto dalla docente di madrelingua Anne Rothenthaler.
A queste iniziative si aggiungono le proposte della responsabile della Commissione BPW Young Silvia Pellino, che ha ripresentato il progetto Public Speaking, ideato unitamente alla responsabile della Commissione Affari, Commercio e Tecnologia, Laura Zamperlin, nella scorsa primavera. E’ finalizzato all’inserimento nel mondo del lavoro delle donne che hanno presentato i progetti start up e di altre che ne facciano richiesta. A questa iniziativa di formazione è collegato un progetto di formazione-informazione giuridico – economica per start up : si potrebbe riprendere il corso di empowerment proposto a Bologna con successo lo scorso giugno. A questo proposito nella ricerca di consulenze e competenze Silvia Pellino ha chiesto di segnalare socie imprenditrici, confidando di poter emettere il bando di partecipazione a marzo e di realizzare il progetto a settembre./ottobre.
Carla Scoppetta, Responsabile distrettuale della Commissione Agricoltura, nel suo intervento ha affrontato il tema della scarsa risposta delle sezioni alle sue proposte, tuttavia confida nella collaborazione con AIDIA sulla difesa dell’ambiente agricolo e propone un Convegno in collaborazione con la Commissione ambiente, come da relazione della Presidente . Una socia, rappresentante della Sezione di Bologna, dichiara che la sua sezione non ha ricevuto queste proposte e rileva che la comunicazione tra il distretto e le sezioni è difettosa. Sollecita quindi un riordino del sistema per rendere efficace il lavoro delle sezioni.
Lo stesso problema è stato rilevato da Elena Tomat, Responsabile della Commissione Carta dei Diritti della Bambina, che ha lamenta il silenzio sul Convegno distrettuale “ In Rete: Diritti e Tutela dei Minori della Società Digitale” segnalato solo  alla vigilia dell’evento. Ritiene utile che il CPD stabilisca un Vademecum chiarendo i compiti di tutte le socie che hanno competenze e ruoli nella diffusione delle informazioni, facendo in modo che sia ben chiaro il metodo di comunicazione come pure le responsabilità individuali. Elena Tomat informa che è in corso il riconoscimento regionale da parte della Regione Veneto della Carta dei Diritti della Bambina. Alla FIDAPA,  parte proponente, si sono aggiunte le Associazioni ZONTA e ADEI.

Si accetta la proposta di Anna Giovannoni (Responsabile della Commissione Rapporti con la BPW e past Presidente distrettuale) di comunicare attraverso figure omologhe, come nello scorso biennio. Si invita anche a frequentare con maggior assiduità il sito distrettuale che tuttavia soffre spesso di mancanza di materiale da pubblicare.
Carla Ciani Bassi, responsabile della Commissione Ambiente e Turismo informa che i questionari raccolti sul tema Mettiamo a dieta la pattumiera, nell’ambito della Campagna contro lo spreco del cibo in famiglia sono stati più di 400; i risultati elaborati presso l’Università di Bologna, saranno diffusi in un convegno con relatori di fama.Tuttavia  se non sarà garantito il finanziamento e la partecipazione a Bologna di numerose  socie sarà probabilmente organizzato a Mestre. Si dichiara disponibile a recarsi nelle sezioni ad illustrare le modalità di etichettatura e in particolare collaborerà con la socia Luciana Giaccon per un’indagine nelle scuole patavine sullo spreco del cibo in famiglia, anche nelle materne. Infine lamenta che nessuna sezione abbia presentato iniziative per la valorizzazione di percorsi turistici nei loro territori.
La Responsabile della Commissione Arte e Cultura Ida Castagna Bressan riferisce che la mostra delle artiste del Distretto programmata da sabato 9 maggio a domenica 7 giugno presso la Galleria La Rinascente di Padova, concessa per quel periodo dal Comune di Padova, è stata annullata per il dichiarato disimpegno della Sezione di Padova, che in data 20 settembre 2014 per voce della sua presidente Loredana Vido ha ritirato l’appoggio e la collaborazione.
Oltre alla mostra era stato programmato un Convegno al Circolo Ufficiali di Padova e già prenotata la sala. Questo evento potrà ugualmente tenersi il 9 maggio se ci saranno condizioni ambientali favorevoli. Ricorda inoltre che il Catalogo on line delle socie artiste cesserà di essere in chiaro nel sito del distretto tra un mese, se il Distretto o le Sezioni non si accolleranno la spesa di 48 dollari annuali. Chiede quindi alla presidente distrettuale di attivarsi a trasformare una approvazione del CPD in delibera.
A seguito di questo intervento la Presidente della Sezione Patavium Euganea, Franca Coi Romagnoli, si è detta disponibile a verificare se a condizioni magari diverse la mostra potrà ugualmente aver luogo nella città di Padova.
La Presidente distrettuale auspica che le sezioni interagiscano con Le responsabili delle Commissioni in collaborazione e ad integrazione della loro progettualità dell’anno sociale appena iniziato.

Tags: , , , ,