XXXIII° Convegno Nazionale FIDAPA BPW Italy “Making a difference through leadership and action”

Ottobre 9 | Posted by NORDEST | Assemblee, BPW International, Convegni e Congressi Nazionali, Tema Internazionale Tags: , ,

XXXIII° Convegno Nazionale FIDAPA BPW Italy : Making a difference through leadership and action – Fare la differenza attraverso la leadership e l’azione

27 settembre 2014 h. 10,00 – Sala Fellini “ Centro Roma Eventi”
Via Alibert 5a Roma

Cerimonia di apertura del XXXIII° Convegno Nazionale FIDAPA BPW ITALY

  1.  Relazione della Presidente Nazionale
  2.  Presentazione del tema internazionale BPW: Presidente Internazionale Jasmin Darwich
  3.  Intervento della Vicepresidente internazionale Amany Asfour
  4. Relazione dell’attività presso il Consiglio d’Europa: rappresentante permanente Eufemia Ippolito, Past Presidente Nazionale
  5. Testimonianza della stilista Raffaella Curiel

Apertura del Convegno sul Tema Internazionale “Making a difference through leadership and action” con l’ascolto degli Inni Nazionale ed Europeo, seguiti da quello Americano in ricordo della Fondatrice della BPW International Lena Madesin Phillips.

Interventi

Anna Lamarca

Presidente nazionale FIDAPA Anna Lamarca

La Presidente nazionale della FIDAPA BPWITALY, Anna Di Domenico Lamarca, dopo i saluti alle socie e ai membri del Board BPW presenti, Presidente Yasmin Darwich e  Vicepresidente Amany Asfour, si sofferma sui punti programmatici del suo biennio presentati al momento della sua elezione e in parte già sviluppati nell’anno appena trascorso:

1. Chiarimento tra Federazione e Fondazione FIDAPA e cessazione dei rapporti tra le due realtà associative.

2. Chiarimento tra la FIDAPA BPWITALY e la BPWINTERNATIONAL sul problema delle quote
3. Miglioramento della comunicazione in FIDAPA
4. Modifiche statutarie e regolamentari.
5. Progetti Fidapa: Start up, ancora in fase di sviluppo, che saranno presentate all’EXPO 2015

Come fare la differenza attraverso la Leadership e  l’azione?

Al termine della sua esposizione la Presidente nazionale cede la parola alla Presidente internazionale Yamin Darwich per il suo intervento sul tema internazionale “Making a difference through leadership and action”, che pronuncia in lingua spagnola. Durante la sua presentazione Yamin Darwich ricorda i suoi legami con l’Italia, l’appartenenza alla cultura latina, essendo messicana, l’ essere donna inserita nel mondo del lavoro sanitario.
Il suo impegno verso la BPW si manifesterà innanzi tutto nel garantire democrazia e partecipazione, attraverso una nuova gestione dei summit, in special modo di quelli organizzati per le young, a cui sarà data una particolare attenzione ai fini del l proselitismo e della formazione, senza penalizzare le socie che non sono più giovani. Inoltre la BPW migliorerà la comunicazione e sosterrà tutte le azioni che saranno proposte dalle federazioni.

Lo sviluppo del tema “Come fare la differenza attraverso la leadership e l’azione”, già proposto da Antoinette Ruegg, past president internazionale, si avvarrà di alcune iniziative già collaudate come l’ advocacy, l’Equal Pay Day, il mentoring, le azioni per l’inserimento di donne nei Board aziendali, far conoscere la BPW nel mondo universitario e nel mondo della scuola, sostenere i progetti proposti dalle 5 aree mondiali, i rapporti con le organizzazioni femminili in seno alla Nazioni Unite per migliorare le condizioni delle donne e delle ragazze, l’ applicazione delle politiche di genere. Yasmin Darwich, conclude il suo intervento elencando le strategie : è necessario finanziare la BPW INTERN, attraverso il pagamento della quota stabilita di 17 euro a socia, per cui le presidenti delle Federazioni e dei Club associati dovranno dare veritiera comunicazione del numero delle iscritte, La comunicazione con le socie si avvarrà dei siti web, social Media, Skype, news letter, ecc. Fondamentale la conoscenza e l’ applicazione dello Statuto internazionale e del Regolamento.

  Strategie

Prende la parola la Vicepresidente BPW, past presidente della Federazione Egiziana, Amany Asfour, carattere allegro, ma deciso, che già avevamo apprezzato nel settembre 2013 a Roma, quando con pragmatismo, forse non adeguatamente apprezzato da noi socie italiane, aveva presentato il programma per rendere fattivo il progetto Forum delle donne del Mediterraneo.

Affronta anch’essa subito il Tema delle strategie da mettere in atto da parte delle socie e dell’Associazione internazionale per il triennio 2014/2017, fissando nella tripla Esse ( SSS) le tre strategie:

 Strengthening – rafforzamento delle federazioni e dei Club esistenti, Spreading – sviluppo ed incremento del numero dei Paesi associati,  Club e  Federazioni, Services – Servizi per le socie. Il rafforzamento delle Federazioni e dei Clubs si ottiene migliorando il profilo della BPW international, attraverso l’uso dei siti internet, profilandosi nei social media, con brochures e comunicazioni in genere, gestendo progetti e partenariati. Lo sviluppo si ottiene fondando clubs su solide basi. Meglio pochi, ma buoni, sulla base del concetto che conta più la qualità della quantità, aggiungendo la completa conoscenza dello Statuto e la consapevolezza degli obiettivi della BPW.

I servizi alle socie completano il quadro:
Data base delle socie in base alle esperienze
Dialogo con le socie, informazioni continue e risposte alle loro richieste
Dovuti rimborsi
“Le socie sono le nostre priorità”, afferma Amany Asfour, “ per cui si favorirà la comunicazione con loro, sarà richiesta la loro collaborazione, affidati loro incarichi”.
Infine fa cenno alle celebrazioni per gli ottantacinque anni della BPW.
Il suo intervento si conclude con l’invito a sostenere ancora di più la BPW divenendo Friends e Fellows, ricordando i numerosi vantaggi che la BPW offre a queste socie sostenitrici.

Conferenza delle OING

Past President FIDAPA Eufemia Ippolito

Past President FIDAPA Eufemia Ippolito

E’ seguito l’intervento della Past Presidente nazionale Eufemia Ippolito, rappresentante permanente BPW presso il Consiglio d’Europa, che ha relazionato sulla Conferenza delle OING (Organizzazioni internazionali non governative), 400 organizzazioni che rappresentano la società civile, e che hanno dibattuto nella Conferenza tenutasi in gennaio a Strasburgo principalmente sui diritti umani, soprattutto la lotta alla tortura e ad ogni trattamento crudele e degradante e sul  ruolo della Corte europea dei diritti umani. Tra le risoluzioni presentate per combattere la violenza contro le donne la lotta ad ogni forma di discriminazione verso le donne disabili in particolare, contro il devastante fenomeno dei matrimoni forzati e coinvolgenti bambine troppo piccole, che in Africa e in altre parti del mondo causano l’aumento della mortalità infantile. E’ stato chiesto inoltre di adoperarsi perchè le donne dei paesi poveri dispongano delle risorse idriche e di adeguate cure sanitarie.

Si sono tenuti  altri incontri in cui si è discusso di come garantire il diritto all’istruzione dei giovani dei paesi colpiti da conflitti. La prossima conferenza si terrà il 17 ottobre prossimo a Torino e riguarderà la  Giornata internazionale per lo sradicamento della povertà e di ogni forma di violenza domestica contro le donne.
Come lavorare con il Consiglio d’Europa? Sviluppando i Temi trattati e facendo proposte in merito.

Il valore del lavoro italiano

A conclusione dell’interessante Convegno abbiamo ascoltato la testimonianza della creatrice di moda, Raffaella Curiel, titolare della celebre maison milanese, che ci ha parlato di donne e di lavoro, fatto con coscienza,  con arte e cultura, come ha fatto lei contribuendo a diffondere lo stile ed il gusto italiano nel mondo.

Tags: , ,